Neve Cosmetics Lash Academy Mascara

Nasce il mascara più artistico di Neve Cosmetics, ispirato all’estro dell’Art Nouveau e alle sue lussureggianti geometrie | Articolo sponsorizzato

Neve Cosmetics Lash Academy Mascara

Nuovo mese, altra novità Neve Cosmetics. A fare il suo debutto in società è questa volta un mascara, il Lash Academy. Precisione, estro, trasformazione, è quanto si legge nel comunicato stampa che annuncia il più artistico dei mascara di Neve.
Una descrizione piuttosto audace, uh? L’ho pensato anche io, ma se è riuscita a incuriosirvi anche solo la metà di quanto ha fatto con me questo post fa al caso vostro.

Piccolo avvertimento: al momento in cui scrivo ho avuto modo di provare il prodotto solo per sei giorni, che per un mascara sono molti quanto pochi. Bastano infatti per farsi un’idea dell’effetto e della tenuta, ma chiaramente non sono sufficienti per capire come la formula reggerà al passare delle settimane. Per questo dovremo aggiornarci più in là. Già che ci sono vi avverto anche del fatto che in questo articolo ci sarà un discreta ridondanza delle parole ‘mascara’ e ‘ciglia’. Portate pazienza, ma anche la mia capacità di trovare sinonimi arriva a un punto fermo prima o poi.

Neve Cosmetics Lash Academy Mascara
Neve Cosmetics Lash Academy Mascara

Cosa cerco in un mascara?

First things first. Recensire cosmetici è già di per sé molto difficile, ma lo è ancor di più recensire un mascara. Le variabili sono tante, le esperienze e le opinioni più che mai soggettive e, dai brevi confronti che ho avuto finora, il Lash Academy non fa eccezione alla regola.
Per essere il più utile possibile credo sia opportuno offrirvi qualche parametro per ‘interpretare’ la mia esperienza e decidere se questo mascara possa o meno soddisfare le vostre esigenze.
Le mie ciglia sono mediamente lunghe, abbastanza spesse e leggermente incurvate per natura. Non amo caricarle troppo e in generale non pretendo molto da un mascara. Mi aspetto solo che le scurisca e le faccia risaltare rispetto al trucco, senza appesantirle e senza unirle le une alle altre. I miei mascara preferiti sono quindi quelli che mantengono la naturale piega delle mie ciglia o, ancor meglio, le incurvino maggiormente, e che riescono ad avvolgere il singolo pelo separandolo dagli altri. Apprezzo particolarmente il Lash Sensational di Maybelline e l’Ultra Tech Waterproof di Kiko, mentre della famiglia Neve il mio cuore batte per Occhioni, che riesce a mantenere le caratteristiche che cerco pur donando volume.

Il Lash Academy

Il Lash Academy si presenta come un mascara dal colore nero intenso e dalla formula leggera arricchita da oli di argan e di vinaccioli e priva di siliconi, petrolati e parabeni. La pasta elastica e lo scovolino sottile sono pensati per stratificare il prodotto sino alla lunghezza e al volume desiderati avvolgendo le ciglia direttamente dalla base.
L’ispirazione affonda le sue radici direttamente nello stile decorativo dell’Art Nouveau, i dettagli sull’elegante tubetto rosa di plastica opaca richiamano gli arabeschi floreali di Alphonse Mucha. Non è uno degli artisti più conosciuti al grande pubblico, o almeno questa è l’impressione che ho avuto ogni volta che mi è capitato di menzionarlo, ma sono sicura che tutti si siano imbattuti almeno una volta in uno dei suoi poster pubblicitari o una delle diverse versioni delle sue quattro stagioni. In foto vedete quella del 1896, la meno matura, ma anche la mia preferita.

Alphonse Mucha, The Seasons (1896)
Neve Cosmetics Lash Academy Mascara

INCI

Aqua (Water), Candelilla Cera (Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax), Helianthus Annuus Seed Cera (Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Wax), Propanediol, Pullulan, Stearic Acid, Copernicia Cerifera Cera (Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax), Polyglyceryl-3 Rice Branate, Argania Spinosa Kernel Oil, Pca Glyceryl Oleate, Caprylyl Glycol, Aminomethyl Propanediol, Vitis Vinifera Seed Oil (Vitis Vinifera (Grape) Seed Oil), Sodium Dehydroacetate, Dipropylene Glycol, Glyceryl Caprylate. May Contain: Ci 77499 (Iron Oxides).

La mia esperienza

Non nego di essere stata tratta in inganno dal Lash Academy. Lo scovolino sottile mi aveva subito fatto pensare a un mascara da definizione, ma in realtà così non è.
Andiamo con ordine. Mi piace molto la forma dello scovolino, sottile e longilinea. Permette di raggiungere la base delle ciglia e di applicare il prodotto anche sul lato rivolto verso la palpebra. È un’operazione spesso tralasciata, ma credo che sia uno di quei piccoli tocchi che fanno la differenza e che non mancano mai nella mia routine. Avete mai provato a fotografare un trucco tenendo gli occhi chiusi? Se sì avrete probabilmente notato che la base delle ciglia appare spesso spoglia se non addirittura sporca dell’ombretto che avete usato. Applicare il mascara da entrambi i lati risolve il problema e conferisce un aspetto più completo e curato al trucco. Spesso però gli scovolini dei mascara sono troppo spessi o curvi per essere usati in tal senso, quindi devo ricorrere a pennelli o aiutarmi con qualcos’altro. Il Lash Academy in questo è perfetto e mi fa risparmiare qualche secondo.
Non mi convincono invece le setole che avrei preferito un tocco più lunghe. Pur riuscendo a raggiungere la base delle ciglia ho difficoltà a pettinarle e ho la sensazione di non riuscire ad avvolgere completamente il pelo con il prodotto. Come potete vedere dalle foto le mie ciglia tendono a convergere in alcuni punti, e se non riesco a separarle bene durante l’applicazione del mascara sono a un passo dall’effetto ‘zampe di ragno’ (effetto che a dire il vero mi piace, ma solo in particolari look e contesti).
La formula si asciuga abbastanza velocemente, quindi il mio consiglio è quello di lavorare il prodotto abbastanza in fretta e di non applicarlo in sessioni diverse. È una regola abbastanza generale, ma credo che valga ancor di più per il Lash Academy. Aspettando che il prodotto si asciughi tra una passata e l’altra si favorisce la formazione di grumi, di fatto annullando i pregi di una texture morbida come quella in questione.

Veniamo al risultato. Su di me ha un leggero effetto allungante ma non incurva particolarmente le ciglia. La principale differenza la noto in termini di volume. Come spero si possa notare dalle foto, il prodotto va a insistere soprattutto alla base delle ciglia, facendole apparire otticamente più folte e definendo lo sguardo al pari di un infraciliare. Non le pettina né separa, infatti i peli che erano incrociati nel ‘prima’ restano tali anche nel ‘dopo’.
Le ciglia restano morbide al tatto e leggere.

Before / After

Neve Cosmetics Lash Academy Before and After

Quanto alla durata non ho avuto problemi di sorta. Non mi è capitato di vederlo sbavare né mi si è sbriciolato sulle guance nonostante l’abbia indossato per molte ore. Per quanto affidabile non è però un mascara waterproof, quindi eviterei di indossarlo in situazioni in cui prevedete molte lacrime o sudore.
La reazione all’acqua però è singolare, il che ci porta allo struccaggio. Una delle domande che più mi avete rivolto su Instagram è stata ‘quanto è difficile da struccare?’. Contenta di vedere che quanto a pigrizia sono in felice compagnia!
Per rispondervi nel migliore dei modi ho fatto diverse prove, tre per la precisione. Ho innanzitutto provato con acqua micellare (Garnier, tappo rosa) e dischetti di cotone. Ho imbevuto il dischetto e lasciato agire il prodotto per circa trenta secondi. La quasi totalità del prodotto è rimasta sul cotone e ho dovuto strofinare solo alla base delle ciglia dove evidentemente lo struccante aveva avuto difficoltà a raggiungere la pelle.
Il giorno successivo ho provato con l’olio struccante di Caudalie. Ho massaggiato leggermente le ciglia con la punta delle dita e poi emulsionato con qualche goccia d’acqua. Anche in questo caso non ho avuto alcuna difficoltà.
Il terzo giorno è resuscitato ho provato con la sola acqua. Ho bagnato le ciglia e massaggiato con i polpastrelli e ho notato che il mascara, anziché sciogliersi e colare sulla pelle, veniva via facilmente e in piccoli grumi. Da allora l’ho sempre rimosso con la sola acqua prima di passare a struccare il resto del viso, un metodo efficiente e con zero effetto panda.

Neve Cosmetics Lash Academy

In conclusione

Trovo il Lash Academy un prodotto ben riuscito, anche se non esattamente adatto alle mie esigenze. Mi piace come riempie l’attaccatura delle ciglia donando all’occhio una definizione che non ricordo aver mai ottenuto con altri mascara, ma per le mie ciglia scompigliate devo necessariamente ricorrere a un pettine esterno per ottenere un effetto più definito. A naso mi sentirei di consigliarlo principalmente a chi ha ciglia corte e/o rade, perché lo scovolino consente di lavorare il prodotto direttamente alla base del pelo colorandolo in tutta la sua lunghezza e dando l’illusione di un maggior volume. Lo vedo adatto anche a chi ha ciglia dritte, in questo caso con l’aiuto di una piegaciglia. La formula leggera non appesantisce le ciglia e vi consentirà di mantenere la piega data.

Cheat Sheet

Pro

✓ Scovolino sottile e preciso
✓ Dona volume
✓ Formula leggera
✓ Nero intenso
✓ Si strucca con facilità

Contro

✗ Non separa le ciglia

Il mascara Lash Academy è attualmente disponibile sul sito di Neve Cosmetics in promo lancio al -15% fino al 15 ottobre. Inoltre la promozione Academy Eyes prevede uno sconto su tutte le Pastello occhi e spese di spedizione dimezzate.
Vi incuriosisce questa novità? Cosa cercate in un mascara?

Neve Cosmetics Lash Academy Mascara


Ho ricevuto il mascara Lash Academy dall’Ufficio Stampa di Neve Cosmetics a scopo valutativo. L’articolo è sponsorizzato ed è previsto un compenso per la sua pubblicazione. Nessun vincolo è stato però posto per il suo contenuto, che resta frutto della mia reale esperienza con il prodotto e della mia particolare visione delle cose.

4 replies to "Neve Cosmetics Lash Academy Mascara"

  1. Linda says:

    A me piacciono i mascara ad effetto drammatico e navigando per l’internet non ho mai ritrovato l’effetto voluto tra i mascara naturali.

    Reply
    • Natalia says:

      Io tra quelli naturaleggianti ho provato solo i mascara di Neve, con cui, anche se con differenze di resa, mi sono trovata bene. Il fatto è che però a me l’effetto drammatico non piace, quindi non saprei proprio indirizzarti :/
      Occhioni con più passate forse si avvicina a quello che cerchi, ma non ci metterei la mano sul fuoco!

      Tra i mascara classici quali ti piacciono?

      Reply
  2. Dinanukt says:

    Ciao Natalia!:)
    Ebbene, alla fine l’ho preso. Ero molto indecisa tra questo Lash Academy e il Deer Lash, che mi avevi consigliato (e che mi tenta da quando esiste, ehm ehm), ma alla fine ho cercato di essere ragionevole. Ho già un mascara con l’applicatore in silicone dell’Alverde, che sì, sbava senza remore appena si alza l’umidità, ma tutto sommato soddisfa le mie modeste pretese. Il Lash Academy invece è qualcosa di diverso: da persona che il mascara se lo dimentica sempre sul fondo del beauty, magari non faccio testo, ma lo trovo molto versatile e preciso. Lo metto anche solo sulle ciglia inferiori per un effetto un po’ più ricercato e fa una gran figura! Grazie del post, ti leggo sempre con grande piacere ^^

    Reply
    • Natalia says:

      Mi fa piacere ti ci stia trovando bene! Il Deerlash ha il pregio di definire bene le ciglia, ma effettivamente il Lash Academy come formula fa tutt’altra figura. Io ultimamente lo sto usando con il suo scovolino per le ciglia inferiori e con un altro in silicone dalle setole più lunghe per pettinare bene quelle superiori. Il mascara in sé mi piace tantissimo, era lo scovolino a non darmi proprio l’effetto che più cerco 😊
      Grazie infinite per aver lasciato un commento ❤️

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.