Neve Cosmetics Neogothic Collection

Neve Cosmetics Neogothic Collection

Neve Cosmetics è in un interessante turbine creativo ultimamente e così, a poca distanza dal lancio del nuovo fondotinta Creamy Comfort, ecco arrivare la misteriosa collezione Neogothic.
Ho adorato il concept della collezione sin dall’inizio e ne ho atteso l’uscita in modo molto razionale (che nel mio mondo vuol dire a suon di “quando esce?!” alternati “ti prego, non deludermi!” e un numero imprecisato di F5 sulla pagina Facebook di Neve).
Chiusa questa parentesi farcita di informazioni di dubbia utilità direi che è il momento di andare al sodo.

Una favola fantasy dai risvolti arcani.
Profezie, simboli, incantesimi…
La magia è negli occhi di chi guarda.
Neve Cosmetics svela il lato più oscuro della bellezza in una collezione di tonalità rare e misteriose.

La collezione è composta da quattro cialde de Gli Arcobaleni, tre Pastello occhi, tre Pastello labbra e il prezioso Vernissage The Magic Circle.

Neve Cosmetics Neogothic Collection

Arcobaleni

Prophecy

Mille riflessi, infinite interpretazioni… Bronzo a sottotono borgogna con shimmer dorato ed interferenze verdi.
Chi conosce Urestricted di Nabla saprà benissimo di che tipo di ombretto stiamo parlando. Prophecy è un oro leggermente pallido in cialda che, una volta sfumato rivela una delicata base rossiccia. Uno di quei colori che è in grado di  sostenere da solo un look, dando profondità o brillantezza a seconda di quanto lo si stratifichi.
Meno morbido di Hero e Melusine ha comunque una texture piuttosto cremosa, e, nonostante la perla non sia finissima, i glitter aderiscono senza problemi alla base. Fallout minimo, se non inesistente.

Hero

Duochrome nero con riflessi blu brillante.
Fermi tutti. Facciamo un respiro profondo e proseguiamo.
Hero, dicevamo. Non lo descriverei propriamente come un duochrome, ma come un nero con luminosissimi riflessi cobalto. Setoso al tatto, si applica praticamente da solo.
Unico neo è che, una volta sfumato, la componente blu svanisce quasi del tutto restituendo quello che, di fatto, è un ombretto nero. È un problema tipico di tutti gli shimmer in base nera, e onestamente non trovo molto da recriminare a un ombretto che, sebbene abbia un colore così scuro, ha una texture semplicissima da utilizzare.

Melusine

Nero cremoso con riflessi antracite.
Ammetto che inizialmente avevo sottovalutato la bellezza di Melusine che è invece adesso il mio preferito della collezione insieme a Prophecy.
È un grigio antracite in base nera impreziosito da una sottile vena che vira sul verde. Come per Hero l’applicazione è semplicissima, anzi, in Melusine ho trovato che la componente shimmer aderisca meglio al colore di base.

Court

Blush rosso tramonto a sottotono rubino, vellutato e modulabile. Il colore equivoco degli intrighi di corte.
Court è l’unico blush della collezione ed è una via di mezzo tra un rosso e un rosa, leggermente satinato. A differenza di altri blush Neve che ho provato è davvero molto scrivente e va dosato con cautela. Da non amante dei blush ammetto che fatico un po’ a vedermi con un colore così saturo in viso, motivo per cui, ad oggi, utilizzo Court prevalentemente sugli occhi.
Gusti personali a parte, è qualitativamente stupendo, quindi se amate gote pigmentate non lasciatevelo scappare.

Neve Cosmetics Neogothic Collection Swatches
Neve Cosmetics Neogothic Collection
Neve Cosmetics Neogothic Collection

Pastello Occhi

La Neogothic aggiunge alla collezione Neve tre nuove Pastello. Si collocano tutte nella stessa gamma cromatica, ma sono indubbiamente tre tonalità davvero interessanti.
Dal punto di vista della texture sono in linea con le nuove Pastello del brand. Morbide, sfumabili, più durature rispetto alla vecchia formulazione ma poco adatte, almeno sui miei occhi dalla lacrima facile, alla rima interna.

Sword

Una lama di luce! Oro opalino shimmer, a sottotono neutro-freddo.
La descrizione dell’azienda è piuttosto indovinata. Sword ha un colore pallido ma luminoso (nella mia mente ha un senso) che sulla mia carnagione da esadecimale a sei F non risalta particolarmente. Lo trovo bellissimo come base per un halo smokey applicato al centro della palpebra e, oltretutto, si abbina benissimo alle altre Pastello occhi della collezione.

Knight

Nero di palude: seppia scuro in base verde tabacco. Il baluardo degli smokey eyes tenebrosi ed inconsueti.
…o, più spartanamente, un verde militare.
Knight è una bellissima aggiunta al parco delle Pastello di Neve che ormai, in termini di varietà cromatica, conosce pochi rivali. Non è un colore che uso spesso nei miei look, ma sono sicura che prima o poi ne avvertirò il bisogno e sarò felice di avere questa matita.

Dagger

Verde agata scurissimo a sottotono bronzo.
Il riferimento al sottotono bronzo un po’ mi sfugge, ma credo sia per sottolineare il fatto che siamo dinanzi a un verde bosco caldo e leggermente desaturato.
Mi piacciono tantissimo questi colori, decisamente più utilizzabili del classico verde e utili per dare definizione all’occhio.

Neve Cosmetics Neogothic Collection Swatches

Pastello Labbra

Sono tre anche le Pastello del reparto labbra, anche in questo caso piuttosto consistenti con il resto della linea.
E qui lascio andare ogni freno per dire che io amo, amo le Pastello labbra di Neve. Sono morbide, straordinariamente confortevoli. Riesco a ottenere un’applicazione precisa senza ricorrere al pennello (salvo un’eccezione di cui parleremo a breve) e, essendo ben tollerate dalle mie labbra, durano tantissimo.
Non le consiglierei come matite destinate esclusivamente al contorno labbra perché la texture scivolosa fa migrare leggermente il prodotto, come scrive l’azienda sono delle matite rossetto.

Symbol

Beige chiaro caldo intenso dal sottotono ambrato. Un nude indecifrabile e minimale.
Purtroppo la bellissima descrizione dell’azienda non mi salva dal fatto che questo colore mi stia particolarmente male.
Su di me siamo al limite del nude portabile, almeno per tonalità così calde. Perché sì, la componente gialla di Symbol è davvero evidente e non è un colore che consiglierei a cuor leggero.
Sul piano della qualità siamo un pelo sotto le Pastello labbra cui Neve ci ha abituati, ma temo sia dovuto alla presenza del bianco. Symbol è infatti molto morbida e scrivente, ma ho notato che applicata direttamente tende a evidenziare le linee delle labbra. Nulla di catastrofico, anzi, il problema si risolve facilmente stendendola poi con un pennello o tamponando le labbra. Ci tenevo solo a farlo presente.

Neve Cosmetics Symbol
Neve Cosmetics Mandragora

Mandragora

Color rosa carne scuro, intenso e languido. I petali di un fiore maledetto, forse allucinogeno.
Forse il colore meno in tema con la collezione, ma straordinariamente utile.
Alla descrizione che ne dà Neve aggiungerei un “desaturato”. Mandragora ha infatti una componente grigia che, per quanto minima, contribuisce a renderla una tonalità decisamente interessante.
Su di me, tra l’altro, è stranamente più scuro di quanto abbia visto in giro. E dico stranamente perché di solito le mie labbra fanno il gioco contrario. Non che mi lamenti, tutt’altro.

Witch

Viola scurissimo a sottotono magenta. Una tonalità fiera e vibrante per streghe e principesse.
Non l’avesse detto Neve l’avrei sottolineato io mille volte: sottotono magenta.
In questo caso le mie labbra (o il mio incarnato?) si sono comportate da copione e quindi il colore risulta leggermente più chiaro di quanto mi aspettassi, ma per il resto… cosa volete che vi dica?

Neve Cosmetics Witch Swatch
Neve Cosmetics Neogothic Collection

The Magic Circle

Il colore che fa credere nella magia… Gloss-rossetto duochrome bronzo brunito in base nera con interferenze oro. Applicato in strato sottile è una sorta di filtro che trasforma il colore delle labbra – o del rossetto! – aggiungendo un’aura magnetica.
E arriviamo al pezzo forte della collezione. The Magic Circle è il gloss che mette in ginocchio tutte le mie certezze, sconvolge il mio mondo e ciò in cui ho sempre creduto. Perché? Perché è un gloss, un gloss metallizzato.
Non esagero quando dico che ho usato The Magic Circle ovunque, sulle labbra, sugli occhi, persino tra le sopracciglia. E l’ho adorato.
Ma riacquistiamo la calma. Dai primi swatch pubblicati da Neve credevo si trattasse di un intenso oro caldo, dal vivo si è rivelato, con mio piacere, tutt’altro.
La base è un bronzo bruciato e il riflesso vira leggermente al verde.
Io lo trovo abbastanza portabile anche da solo, ma se siete interessati ad acquistarlo e temete di non riuscirlo a sfruttare sappiate che su una base scura diventa particolarmente delicato e più facile da indossare.
Aggiungo volentieri che per essere un gloss ha una durata strepitosa, complice il fatto che, svanita la componente emolliente, la patinatura metallizzata resta.

Neve Cosmetics The Magic Circle

In conclusione

Come ho già scritto sui social trovo la Neogothic un collezione davvero ben riuscita nel complesso. Avrei preferito più varietà tra le Pastello occhi e colori più freddi e desaturati tra quelle labbra, ma i prodotti funzionano benissimo tra di loro e consentono di realizzare look diversi e “autosufficienti”.

La collezione è attualmente disponibile sul sito Neve e presso i rivenditori del marchio.
Sul sito, oltretutto, c’è un interessante 15% di sconto con spese di spedizione a 1,99€ fino al 20 novembre.
Voi avete già acquistato qualcosa? Quale pezzo vi ha colpito maggiormente? Se avete richieste particolari, anche di comparazioni, la sezioni commenti è tutta vostra. Fatemi sapere!

La collezione Neogothic mi è stata gentilmente inviata dall’ufficio stampa di Neve Cosmetics.
Non mi è stato posto alcun vincolo, né in merito alla pubblicazione del post, né in merito al suo contenuto. La mia opinione è come sempre onesta e riflette la mia personale esperienza.

4 replies to "Neve Cosmetics Neogothic Collection"

  1. GloriaP says:

    Io non penso che Symbol ti stia tanto male. Piuttosto stavo notando che The Magic Circle sulle tue labbra è bellissimo!
    L’ho visto in bioprofumeria ma non l’ho preso perché non credo lo userei. Però ho preso Prophecy e con il tuo post sto valutando di prendere Melusine e Mandragora. Quanto a Hero è bellissimo, ma ho già cose simili che uso poco, quindi salto.
    Un bacio cara!

    Reply
  2. Linda says:

    Ho acquistato Prophecy, Mandragora e il gloss. Witch purtroppo era sold out 🙁
    Su di te The Magic Circle è meraviglioso e molto portabile!

    Reply
    • Natalia says:

      La “portabilità” di The Magic Circle penso sia un merito dei capelli neri, ma siccome io e l’armocromia siamo su binari paralleli preferisco non sbilanciarmi!
      Peccato per Witch, ma sicuramente avrai modo di prenderlo più in là 🙂

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *